Luca Falchetti

Luca Falchetti

Mercoledì, 01 Maggio 2013 17:16

1° maggio al CCP

Martedì, 30 Aprile 2013 20:57

27^ gara di discesa sul Fiume Tevere

Quì di seguito il bando della gara di domenica prossima.

Vi aspettiamo numerosi.

 

 

DISCESA DEL FIUME TEVERE
27ª GARA REGIONALE DI CANOA

CAMPIONATO REGIONALE

(GARA APERTA A TUTTE LE REGIONI)

PONTE FELCINO – PRETOLA 5 MAGGIO 2013

DATA: 5 MAGGIO 2013

LOCALITA’: Ponte Felcino– Pretola   FIUME: Tevere

PERCORSO: P. Felcino ( bosco didattico) –  Pretola  - km 3.0 – Difficoltà : Iª e IIª° classe  per tutte le categorie.) (imbarco e sbarco riva desta orografica)

CATEGORIE AMMESSE: RAGAZZI/JUNIOR/SENIOR maschile per K1,C1,C2 individuale ed a squadre; MASTER 1, MASTER 2, MASTER 3: maschile per K1,C1,C2 individuale - squadre solo per K1; RAGAZZE/JUNIOR/ SENIOR femminile per K1,C1 individuale e squadre per K1;

MASTER 1, MASTER 2, MASTER 3: femminile per K1,C1 individuale e squadre per K1;

ALLIEVI A/B - CADETTI A/B maschile per K1,C1, C2 individuale;

ALLIEVE A/B - CADETTE A/B per K1,C1 individuale Allievi/e  A/B

DATA E ORARI DI GARA: Chiusura percorso : alle ore 10.30 del 5 maggio 2013 

Prove Ufficiali : dalle ore 9.00 alle ore 10.30 del 5 maggio 2013 

Inizio delle gare : alle ore 11.30 del 5 maggio 2013 

Gare a squadre : a seguire  

COMITATO ORGANIZZATORE:  Canoa Club Perugia asd  Via Q. Sella 10 - 06131 PERUGIA 

Fax 075/43689; 335/6773633; 3494005106; e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

RESPONSABILE DEL COMITATO ORGANIZZATORESerafini Pierfranco cell: 3282699823

RESPONSABILE DEL SOCCORSO IN ACQUA  Fabrizio Abbati  cell. 3494005106

ISCRIZIONI: le iscrizioni devono pervenire entro le ore 24,00 del giorno 2 maggio 2013, via e-mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. ;

ACCREDITO : Pretola (Perugia)    via Ugo Foscolo c/o torre di Pretola  –  dalle ore  ore 09,00 alle ore 10,00 del 5 maggio 2013;  in sede di accredito  ciascuna  società  deve essere rappresentata da un suo tesserato in qualità di rappresentate;la società impossibilitata a partecipare può   farsi rappresentare  da un  rappresentante  di ‘altra società presente , con espressa delega;

RITIRI : i ritiri comunicati dopo l’accredito  saranno penalizzati  con una multa  di € 30 per equipaggio, fino  ad un massimo di € 180 per società e l’importo dovrà essere versato  dalle società al comitato organizzatore prima dell’inizio delle gare

NORME DI SICUREZZA: come da regolamento  per le gare di discesa.

PREMI: medaglie ai primi tre classificati di ogni categoria,. Le premiazioni avverranno presso la Torre di Pretola o  CVA di Pretola.

GIUDICI ARBITRI: saranno nominati dalla D.A.C.

CRONOMETRAGGIO : Canoa Club Perugia asd

 

Il Presidente Comitato Regionale                              Il Responsabile del comitato   organizzatore

FICK Umbria                                                                          Pierfranco Serafini                

              Sandro Papi                                                  

                                              

Martedì, 30 Aprile 2013 20:28

Black out

Quelli di voi che seguono più assiduamente il sito del CCP si saranno accorti che è successo qualcosa. Mancano le ultime notizie con le foto e la parte dei corsi è tornata ad essere quella di due mesi fa.

Ieri sera, per farla breve, il sito è andato of-line per motivi che non si riescono a capire.

Se ne è accorto il nostro webmaster che periodicamente controlla i siti che ha creato e ne fa il backup.

Solo alle 11 di ieri sera è riuscito a rimettere in moto la macchina utilizzando i dati del backup fatto a fine gennaio.

Mentre sarebbe possibile recuperare le foto è assolutamente impossibile recuperare i testi che quindi sono perduti.

Allora farò così: allego a queste righe almeno le foto della gara di Città di Castello, reinserisco il bando della gara di discesa che faremo regolarmente sul Tevere domenica 5 maggio, ri-aggiorno la parte sui corsi e si riparte.

Lunedì, 17 Dicembre 2012 20:36

Ancora foto della cena sociale

Sicuramente il risultato di Rino con la macchina fotografica è migliore del mio con il telefono.

Domenica, 16 Dicembre 2012 17:42

Lo Zurlino è meglio del raviolo

Queste più o meno le parole che alle 21.37 mi ha scritto Luca Anderlini - nostro valente consigliere - impegnato ad Assisi con il suo capo per una visita di alti esponenti del governo.

Perso tra una folla di (cosidetti) VIP, col pensiero allo Zurlino non riusciva ad ingurgitare il raviolo.

Noi invece nei semplici locali della Pro Loco di Monte del Lago, un po stretti, seduti a tavoli da sagra paesana, con le stoviglie di plastica e con varia umanità seduta ai tavoli

Ma è Natale anche per i canoisti. E così se Maria e Giuseppe godevano del tepore del bue e dell'asinello e della luce della stella cometa, noi eravamo riscaldati dallo Zurlino al sugo di pesce e illuminati dal Tegamaccio.

Dopo un po sono arrivati i Re Magi col fritto di pesce mentre i pastori con le pecorelle portavano vino, spumanti e dolci.

E poi baci abbracci e auguri di Natale e di buon anno.

Mentre un caro pensiero andava al nostro Luca, costretto nelle sua divisa e guardato a vista da un raviolo.

 

Auguri a tutti!!!

 

Ferentillo - 9 ottobre 2012 - Con un gemellaggio tra Canoa club Perugia e Gruppo canoe Terni ci siamo improvvisati novelli Indiana Jones a caccia di inquinatori lungo il fiume Nera. Sotto la guida esperta di Mauro Pitotti e in compagnia del fotografo Angelo Papa, abbiamo seguito le tracce di una strana schiuma che da Scheggino, ormai da mesi, compare sulla Nera, arrivando a formare sacche di schiuma. Scendendo il fiume ci siamo imbattuti, purtroppo, in cumuli di rifiuti che, in alcuni tratti, erano vere e proprie discariche abusive: abbiamo trovato lo sportello di una 500 e il cestello di una lavatrice. Lo stato del fiume, prima delle piogge di questi giorni, era di sofferenza. Una delle sorgenti che lo alimenta, come si vede dalle foto, da cui, di solito, ci si poteva fermare a bere, era quasi secca e il livello più basso, rispetto, allo scorso anno, di 20-25 centimentri tanto che la pagaia, a volte, sbatteva sulle pietre del letto. Tutto questo non ci ha impedito, però, di vedere scorci bellissimi, godere della cornice delle montagne vicine e della compagnia di un grande airone cinerino che ci ha precedenti, volo dopo volo, fin quasi ad Arrone.

Vanna

Domenica, 30 Settembre 2012 18:56

Pagaiatori dal Lago di Bracciano

Ce l'hanno fatta!!!

Finalmente il gruppo di canoisti di Bracciano che ci aveva preannunciato la sua visita sul Trasimeno è riuscito a realizzare il suo progetto.

Rimandato di una settimana a causa del maltempo - una simpatica tramontana - questa volta, nonostante il tempo non fosse bellissimo, non hanno desistito e sono arrivati al Lago.

Donatella e Fabrizio li hanno accompagnati nella loro escursione e quì di seguito c'è il loro resoconto.

 

 

INCONTRI LA LAGO

 

Come preannunciato con varie e-mail una delegazione canoistica del Circolo Velico Albatros , di stanza sul lago di Bracciano ,a Trevignano Romano è venuta a pagaiare sulle acque del Trasimeno il 22 e 23 settembre scorsi . ad accogliere il gruppo e fare gli onori di casa i nostri soci Fabrizio Abbati e Donatella Capovilla.

Il sabato mattina di buon ora , mentre il gruppo romano navigava già nei pressi dell’isola polvese , i nostri salpavano da Monte del Lago per andare ad incrociare le imbarcazioni a metà strada fra Castiglione del Lago e l’ Isola Maggiore; dopo aver stazionato a lungo nell’area senza che si vedesse alcuno all’orizzonte, dato il rabbuiarsi del tempo, i prudenti canoisti facevano rotta sulla Maggiore, per ivi sbarcare ed attendere l’arrivo degli ospiti come convenuto, ed approfittando del poco sole che ogni tanto faceva capolino fra i grossi nuvoloni stendevano al vento ad asciugare maglie, giacche e quant’altro rifocillandosi con panini frutta e dolcetti opportunamente stivati nel gavone del doppio seakayak; verso le 11, i nostri, appostati sul molo, avvistavano all’orizzonte le sagome di tre kayak in lento avvicinamento con il luccichio delle pagaie in movimento.

Tempo 30 minuti , dopo aver ricevuto indicazioni sul punto meno fangoso per lo sbarco, i canoisti ospiti toccavano terra sull’Isola Maggiore ; avveniva così l’incontro ufficiale con Letizia, Roberto Francesco e la cagnolina lilli che con impazienza e forse sopportazione, aveva sostenuto la navigazione da San Feliciano installata su quattro zampe sopra la coperta del K di Roberto..

Dopo tutte le presentazioni di rito .scambio di impressioni, il sestetto così formato, procedeva per stradine sentieri e calli alla visita a piedi dell’isola , alla scoperta di chiese, monumenti ed angoli

di natura; dopo circa un’ora di sosta ,tutto il gruppo, recuperate le canoe, si imbarcava in direzione di Passignano sul Trasimeno , transitando a sud dell’isola Minore , con meta la spiaggetta della “padella “ nei cui pressi gli ospiti grazie alla locale pro loco si sarebbero fermati a dormire in comode tensostrutture.

Arrivati a Passignano, dopo i rinnovati rituali di saluti, ed appuntamento per il giorno seguente a Monte del Lago , Fabrizio e Donatella ripartivano ,con buoni rinforzi di vento contrario ed onda formata , in direzione di MdL per approdare dopo 45 minuti di bella navigazione presso la nostra accogliente (se si vuole) sede ;

La domenica mattina, Francesco, Roberto Letizia e Lilli ,partiti da Passignano, attraccavano le canoe presso la sede nautica del CCP, e, poste in secca le imbarcazioni sul tappeto verde, potevano visitare il “Centro Canoe Trasimeno ;

Data la presenza di una discreta brezza, Francesco , mostrava come armava con poche mosse il kayak di albero e Spinnaker in modo da poter consentire - a determinate condizioni di direzione ed intensità del vento ed utilizzo del timone - la navigazione a vela ;(le stesse manovre le avrebbe ripetute poco sulle acque antistanti San Feliciano , ma la brezza si sarebbe repentinamente trasformata in bonaccia ).

Dopo aver potuto apprezzare pregi e difetti della nostra sede ci si prometteva solennemente di organizzare qualche uscita in canoa insieme ( i due club ):noi saremmo andati a nostra volta a rendere visita sul lago di Bracciano., loro si ripromettevano di portare numerosa compagnia alla Trasilonga 2013, nel frattempo, ci si inventava qualcosa al mare ad esempio una prossima uscita alla Formica di Burano; Effettuate le operazioni di riassetto imbarcazioni il gruppo al completo, con la cagnetta non proprio entusiasta ,riprendeva il largo verso l’ultimo approdo di San Feliciano

Roberto, Letizia e l’inseparabile lilli sbarcavano sulla fanghiglia nei pressi del camping, Francesco Donatella e Fabrizio proseguivano verso la Valle dove stazionava un folto stormo di folaghe che al loro avvicinarsi si involava con notevole fragore;

Nel frattempo Francesco aveva issato la vela per il ritorno ma il perfido Eolo   prima si acquietava del tutto , poi cominciava a spirare esattamente dal lato contrario.; riguadagnata la spiaggia del campeggio i gruppi si accomiatavano con i più cari saluti e i migliori convenevoli del caso.

Domenica, 16 Settembre 2012 22:06

Secondo video

Dovevano andare in onda tutt'e due con il testo precedente ma....siamo in rodaggio.

Domenica, 16 Settembre 2012 21:19

Filmati Parco dell'Uccellina

Fabrizio e Donatella hanno anche girato due mini- video della pagaiata che hanno gia fatto in Toscana.

Eccoli!

Sabato, 08 Settembre 2012 17:03

Pagaiata in maremma

Domani mi vedo ancora con il webmaster per rifinire l'inserimento delle foto con testi, dopodichè sarò pronto per dare lezioni a tutti quei consiglieri e soci che volessero contribuire a mantenere vivo e vitale il sito del CCP con proposte di attività o semplicemente con il resoconto di una pagaiata fatta sul lago o chissà dove.

Intanto faccio da tramite e vi giro - se ci riesco con foto - la proposta escursione in canoa di Fabrizio Abbati.

 

 

CANOA CLUB PERUGIA

 

ESCURSIONE IN CANOA

 23 settembre 2012

 

Da Talamone a Marina di Alberese – 9  miglia

Ci si imbarca a Talamone, dalla spiaggia o dallo scivolo del porto ;  lasciato il porto, in direzione nord , si costeggiano  i monti dell’Uccellina, che qui giungono a ridosso della costa,. transitando sotto capo d’uomo, in  alto si scorge l’ omonima torre  ; si raggiunge  la Torre  delle Cannelle,  (3,6 miglia dalla partenza (raggiungibile  da Talamone anche  via  terra, in bici o a piedi.);

 Poco oltre, nella sottostante cala delle Cannelle    si può  effettuare una  breve sosta,  La costa non presenta alte scogliere e ridossi ed è piuttosto uniforme. Avvicinandoci a Cala di Forno, la costa ( porticciolo ) (4,7 miglia)  diviene più alta, rivelando basse falesie calcaree, in cui si aprono alcune grotte. In una di queste - segnata in carta con il toponimo La Casa - è possibile entrare con il kayak e sbarcare. Doppiata la punta, è d’obbligo  uno sbarco alla spiaggia di Cala di Forno dove è possibile  effettuare una sosta prolungata ; (6,0 miglia dalla partenza);

Ripartititi, si segue da vicino una fascia di roccette basse, poi inizia la spiaggia che rappresenta forse la caratteristica saliente di questa costa: basse dune la orlano verso l’interno, mentre una bellissima vegetazione delle sabbie, che qui non e disturbata dall’uomo, fa da tramite alla pineta retrostante. Subito alle spalle, si alzano rilievi che culminano a 200 o 300 metri di quota. Qui la natura e sovrana e va gustata con buon senso e silenzio: niente fuochi sulla spiaggia, chiasso e schiamazzi. Dopo Torre Collelungo (1,5 miglia da cala di Forno )   le alture retrocedono lontane: stiamo passando davanti alla grande pineta detta Granducale che occupa la piana, una pineta che si  presenta  molto danneggiata  nella parte a nord di Marina d’Alberese a causa della forte erosione  del litorale. Arriviamo  Marina di Alberese, raggiungibile in auto . 9  miglia dalla partenza ), dove c’è  un parcheggio vicinissimo al mare (comodo recupero), e si conclude  l’escursione .

 

Gli eventuali accompagnatori non pagaianti possono  effettuare una delle escursioni

Sugli itinerari pro posti dal Parco : modalità sul sito del parco.

 

Contatti  ORGANIZZATIVI : Fabrizio Abbati  tel 3494005106 , 075 5899908 ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Luca Falchetti

 

Logistica

Portare almeno un’auto a Marina di Alberese e tornare con altra auto a Talamone entro le ore 9,00.

Imbarco da Talamone ore 10,00

Sbarco a Marina di Alberese ore 15,30

Durata effettiva pagaiata 3 ore

 Soste 2,5 ore

Recupero :

con le proprie auto  lasciandone il minor numero  possibile a Marina di Alberese, ( costo del parcheggio 2,00 euro l’ora)

 

eventuale  pernottamento  per chi parte  il sabato 22 ( ognuno  si  cura della propria sistemazione)

 

Camping a Talamone” www.talamonecampingvillage.com tel. 0564.88.70.26 )che dispone anche di offerte per monolocali e bilocali 

Agriturismi e b& b della zona

 

Per chi arriva  la domenica mattina ( partenza da PG e dintorni ore 6,00) si consiglia di concordare con gli ’organizzatori  le modalità di  ritorno da Marina di Alberese a Talamone

 

Contatti : Fabrizio Abbati  tel 3494005106 , 075 5899908 ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

INFORMAZIONI SUL PARCO

 Dal sito www.parco-maremma.it/

 

Sistemazioni www.naturalmente toscana .it

 

Pagina 10 di 11