Per imparare ad ascoltare i silenzi del lago Trasimeno,

le chiacchiere del fiume Tevere, Chiascio, Nera, Corno

e per riuscire a guardare negli occhi un airone

perchè non se ne può più degli sport che finiscono ...nel pallone
perchè con la pagaia c'è più gusto

perchè i traguardi raggiunti con fatica e impegno danno più soddisfazione

perchè pagaiare fa venire un fisico bestiale

perchè scivolando via sul kayak si può staccare con il mondo e stare, finalmente, un po' da soli

perchè partire sulla canoa doppia vuol dire condividere la stessa parte di mondo nello stesso momento

perchè, se vuoi stare in compagnia, sulla canadese si sta anche in quattro

per conoscere quant'è bella l'Umbria anche da un altro punto di vista

perchè se cerchi ancora un po' di natura e d'avventura puoi imparare la discesa dei fiumi

 

banner-trasilonga

Due anni fa Luca Anderlini, smanettando in internet, ha trovato un sito dove si parlava di varie tipologie di pontili galleggianti. E da li è cominciata a farsi strada l'idea che per risolvere in modo definitivo il problema dell'imbarco a Monte del Lago il pontile galleggiante potesse essere la soluzione.…
Sono troppo stanco per preparare tutte le foto e caricarle. Lo farò nei prossimi giorni. Ma una ve la metto che non mi sembra vero neanche a me. Evviva il CCP!!!
E questo è il filmato fatto da Fernando dal gommone 2 della sicurezza e montato da Rino, propietario della telecamera.
Ecco il filmato che hanno girato Donatella e Fabrizio in occasione della Notturna del Conero organizzata dal Kayak Porto Recanati. Del CCP c'erano anche Luca e Vanna.
Chi ha seguito il lavoro di preparazione alla Trasilonga n° 8 si ricorderà che lo scorso anno mi è venuta l'idea di invitare le "Città Gemelle" alla nostra pagaiata sul Trasimeno. Lo spunto è venuto dal Comune di Perugia: ci ha girato una richiesta di canoisti da Postdam per pagaiate…